Collettiva d'Arte

Surrealismo inconscio

Da sabato 18 febbraio

Vernissage: sabato 18 febbraio ore 18:00

a sabato 25 febbraio 2023

Presenta la mostra lo scrittore e curatore d'Arte Roberto Litta

Art Gallery Gregorio VII
Via Gregorio VII 27 4-274/a Roma

Surrealismo Inconscio

 

Le opere surrealiste, aprono spazi inesplorati della vita e del pensiero umano , una corrente culturale e pittorica alla quale si iscrivono Picasso e Dalì, Breton e Magritte, Mirò e Frida Kahlo, una corrente intercontinentale che tocca gli Stati Uniti ma anche l’oriente con Taro Okamoto e Wilfredo Lam,una avanguardia dell’ arte che grazie al nostro Fabrizio Placidi si è spinta sino alla fine del 900. Senza alcun dubbio L’interpretazione sei Sogni di Sigmund Freud apre per tutti questi artisti una riflessione emotiva sui veri confine della mente e del talento umano , sogni e speranze che si riproducono sulle loro opere attivando nuovi meccanismi percettivi sull’osservatore che resta smarrito e costretto ad andare oltre la sola dimensione visiva. Il surrealismo si muove sulla intensità di tre ambiti fondamentali per la esistenza umana:

Amore,inteso come fulcro della vita;Sogno e follia,considerati i mezzi per superare la razionalità e Liberazione  dell’individuo dalle convenzioni sociali.

La caratteristica comune a tutte le manifestazioni surrealiste è la critica radicale alla razionalità cosciente, e la liberazione delle potenzialità immaginative dell’inconscio per il raggiungimento di uno stato conoscitivo “oltre” la realtà (“sur-realtà”) in cui veglia e sogno sono entrambe presenti e si conciliano in modo armonico e profondo. Il Surrealismo è certamente la più “onirica” delle manifestazioni artistiche, proprio perché dà accesso a ciò che sta oltre il visibile. Per questo abbiamo appellato la mostra Surrealismo e Inconscio, con tutto il trasporto di artisti e artiste contemporanee che ci illuminano di meraviglia e incanto…. 

Roberto Litta

Post Views: 153