Collettiva d'Arte

Premio ESTATE – Le opere del concorso

Alidoro Catocci 
Anna Carrarini 
Arabella Vallone
Bernadette Ferrari 
Carlo Gatti
Carlos Mendoza
Cinzia Colantoni 
Elena Irma Art 
Enrica Capone
Federica Virgili
Francesca Coccurello 
Giancarlo Mariniello 
Loredana Sala 
Nicoletta Badalan
Raffaela De Martino 
Raffaella Febbo 
Sara Maranella 
Silvia De Franceschi 
Sofia Gallinella

Le opere del concorso

Alidoro Catocci

Misure: 50 x 40
Fotografia
Prezzo: € 250

Alidoro  Catocci e’ nato a Cinigiano (GR), nell’alta Maremma Toscana. Inizia la sua passione da adolescente, sviluppando direttamente le sue fotografie in bianco e nero; ma e’ dal 1995 che comincia ad intraprende una specifica ricerca estetica che si concretizza in immagini riflessive, romantiche ed avvolgenti dal punto di vista emozionale, con il desiderio di vedere le stesse con contorni indefiniti.

Un viaggio alla ricerca di istanti irripetibili, perché nessuno scatto in nessuna parte del mondo potrà essere simile al precedente o al successivo. 

Le sue fotografie hanno interessato i seguenti Paesi:

Marocco, Canada, Messico, Cuba, Stati Uniti, Libano, Cina, Australia, Bielorussia ed Italia

Ha esposto le sue fotografie in Mostre personali e collettive in Italia, Argentina, Libano e Bielorussia.

Alidoro Catocci ha coltivato nella sua vita, ottenendo numerosi riconoscimenti,  anche altre passioni come la poesia, la pittura e le percussioni. 

Anna Carrarini

Misure: 40 x 50
Olio su tela
Prezzo: € 600

“Avendo subito la suggestione degli affreschi michelangioleschi sulla volta della cappella Sistina, in particolare la raffigurazione della Sibilla Delfica, ho sviluppato la mia visione di questa creatura mitologica. 

Nella cultura greco-romana le Sibille erano profetesse che fungevano da intermediarie tra gli umani e gli dei esprimendosi attraverso responsi e vaticini oscuri ed a volte incomprensibili. 

Impossibile per me non essere attratta da questa figura enigmatica. Quindi ho cercato di evocarne l’ambivenza separando nettamente il volto in due parti: un occhio vuole penetrare l’anima di chi osserva e nel contempo sembra guardare altrove, verso una dimensione sconosciuta agli umani.

L’altro occhio invece non è visibile, o meglio, noi non lo  vediamo ma c’è e vede molto più di quanto si creda, perché così si acquisisce la vera conoscenza, oppure semplicemente sceglie di non vedere e preferisce far scendere un velo sulla pupilla. 

Per questo il responso della Sibilla è spesso oscuro ed ambiguo. Anche la scelta cromatica non è casuale, attraverso il colore ho voluto sottolineare ulteriormente le caratteristiche soprannaturali e magiche, ma anche l’aspetto mistico del personaggio raffigurato”. 

Questo è il testo che deve  affiancare il mio lavoro. Ti prego di rettificare, o per lo meno fare presente l’errore. Grazie.

Arabella Vallone ArA V

Misure: 40 x 50
Tecnica mista su cartoncino
Prezzo: € 2.200

Arabella Vallone, in arte ArA V romana, nasce in una famiglia di artisti, suo padre l’attore internazionale  Raf Vallone, sua madre Elena Varzi. Coltiva l’amore per la pittura fin da piccola, attraverso la frequentazione costante dei  vari musei d’Europa. Più avanti, nel 2007, comincia ad esporre  i suoi quadri tra varie  mostre personali e collettive. a Roma e fuori Roma. La sua prima mostra personale avviene  nelle Mura Aureliane di Roma, ospitata dalla Associazione Culturale Arte Educatrice Museum. Prosegue nel 2014 tra collettive e con un altra personale, curata da Marco Dionisi dal titolo “Tracce tricolore ed altro” nella Galleria Espositiva di via Baccina 66 di Roma. Uno dei suoi quadri: “Flebo d’Italianità, “riscuote una certa visibilità e viene anche interpretato dall‘attore Beppe Fiorello e pubblicato nella rivista internazionale Max, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. 

Le ultime mostre recenti sono del Gennaio e Marzo 2023 dove partecipa in due collettive, per l’Art Gallery Gregorio VII di Roma, presentate dal critico Roberto Litta. 

Ha esposto inoltre in alcuni storici  locali rock, Piper, Init… Hanno detto di lei.” È un artista poliedrica, multimediale e la sua carica espressiva non è contenibile in un solo genere..La sua pittura è cristallina e nello stesso tempo commossa: ritratti rivelatori e sorprendenti. Il quadro è specchio e porta, lo sguardo diventa contatto, un flusso materico, empatico, erotico forse, fra occhi e anima”.

Bernadette Ferrari

Misure: 70 x 90
Olio su tela
Prezzo: € 1.000

Ho cercato di mettere a confronto le due qualità: quella quotidiana e quella sognata e raggiunta con i miei viaggi. All’ultimo significativo viaggio nelle isole di Capo Verde è dedicata la seconda parte del mio lavoro. Hanno raggiunto l’indipendenza nazionale il 5 luglio 1975 dopo una lunga lotta di liberazione.
Queste isole, con lunghe spiegge, montagne verdi mozzafiato hanno rappresentato per me una fonte inesauribile d’ispirazione che spero di aver trasmesso. 

Un inno a questo popolo allegro e spensierato che ha trovato nella libertà il suo essere unico, a quest’atmosfera d’attesa e insieme rassegnazione, entrambe mitigate nei toni da un fatalismo africano, è dedicato questo mio lavoro che ci obbliga a riflettere su valori semplici che possano annientare le nostre inquietudini, la sensazione di paura, e di rifugio reciproco che troppo spesso ci attanaglia nel nostro microcosmo occidentale.

Riscoprire la tolleranza reciproca e il rispetto per l’ambiente sono fondamentali per la salvaguardia d’ogni civiltà e di questi valori il popolo africano è stato per me maestro indiscusso.

Carlo Gatti

Misure: 70 x 90
Olio su tela
Prezzo: € 1.800

La carriera artistica del figurativista avellinese Carlo Gatti, classe 1948, inizia da giovanissimo quando, a malapena adolescente, disegna per la rivista “Il Calcio e Ciclismo illustrati”. 

Ultimati gli studi classici intraprendela carriera militare, la quale sebbene lo allontani dalla pittura, gli concenste di conoscere molte personalità artistiche, conoscendo il maestro Aldo Borgonzoni e l’Architetto Giulio De Angelis, entrambi influenzeranno il suo percorso artistico. Nella seconda metà degli anni ’90 si dedica completamente alla pittura formandosi presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma. 

Le attitudini del maestro campano si ripropongono con fermezza e decisione anche le. aproduzione più recente. Predilige un figurativismo eloquente.

Carlos Mendoza

Misure: 70 x 100
Fotografia – no manipolazione digitale
Prezzo: € 900

L’unicorno, simbolo di virtù e purezza, guida quest’allegoria delle Arti e dello Spirito, dove i simboli dell’anima (farfalle colorate) nascono da un grammofono suonato da una creatura metà Uovo (perfezione mistica) e Burattino (creazione dell’ingegno umano).

Le arti si intrecciano tra canto, musica, pittura (i pennelli nella mano dell’unicorno) e scrittura (la piuma bianca). Le arti portano lo spettatore in un mondo sognante e surreale, allegoria del sogno, dove il protagonista è guidato da forze oltre il controllo delle sue volontà.

Cinzia Colantoni

Misure: 70 x 90
(Ispirato al libro Kafka sulla spiaggia)
Olio su tela
Prezzo: € 1.300

Le mie opere nascono principalmente ad olio, sovente in alcuni lavori preferisco l’utilizzo del

colore acrilico e di materiali alternativi, anche di riciclo, quali carta, cartone, stoffa, elementi elettronici ed elettrici, plastica Il soggetto che principalmente amo rappresentare nelle mie opere è la biblioteca, tempio di conoscenza e memoria storica dell’uomo, porta sul sapere infinito, capace di condurre in qualsiasi luogo e in qualsiasi tempo, anche persino nell’irrealtà.

Ho sempre amato i libri, rifugio dell’anima e compagni di viaggio per ognuna delle età della mia vita, espressione dei diversi “colori” dei miei stati d’animo. Li ho voluti rappresentare nelle mie tele con forza ed allegria, con cupezza e disperazione, alteri o tormentati, fermandoli nella memoria.

Le opere esposte in questi ultimi anni sono espressione delle emozioni che i libri e i luoghi, dove gli stessi sono protagonisti, hanno sempre suscitato in me e che ho trasferito nell’arte pittorica attraverso l’uso di materia e di colore, allegorie, sentimenti e riflessioni.

Nell’ambito della mostra Neo-Impressionismo propongo due opere dipinte ad olio, una dal titolo “Villa Altieri –Biblioteca” che rappresenta la sala lettura della biblioteca all’interno di Villa Altieri un palazzo secentesco di Roma, con i suoi scaffali pieni di libri e la bibliotecaria sulla scala intenta a collocarli.

L’altra opera dal titolo “I libri ci salvano” propone un muro surreale di libri con al centro una porta e un volume aperto: un invito alla conoscenza e al sapere.

Fanno da cornice al dipinto numerosi ritagli di giornale tratti da articoli culturali.

Elena Irma Art

Misure: 40 x 50
Acrilico  su tela
Prezzo: € 1.200

Aveva gli occhi e quel blu mi entrò nel profondo e lì restò. Ero ipnotizzato. 
Uscii da me stesso e mi tuffai in quel blu.

(Charles Bokowski)

Enrica Capone

Misure: 50 x 200
Pigmenti, filo metallizzato, polveri di vetro su legno intelato
Prezzo: € 2.000

La sua ricerca, dallo studio delle antiche tecniche, si evolve verso la sperimentazione delle possibilità espressive della materia in quanto esistenza, storia. Pigmenti, fili nella iuta, lamine di piombo, sabbie di quarzo e di vetro, materie che raccontano la sua arte e la sua formazione di architetto. Presente alla 54° biennale di Venezia, ha al suo attivo mostre personali, premi e collettive in Italia e all’estero.

le misure ed il titolo dell’opera rimandano sia alla fiaba di Alice nel paese delle meraviglie, in quanto passaggio dal reale al sogno, che alla Tomba del Pescatore di Paestum in quanto passaggio da una dimensione all’altra quando si attraversa la stretta porta. Il filo ordito nella iuta è trama, è racconto, e l’acqua , abitata da creature fantastiche, è l’origine stessa della vita.

Federica Virgili

Misure: 50 x 70
Tecnica mista
Prezzo: € 1.000

Federica Virgili (1964) Vive ed opera a Roma. Laureata in giurisprudenza e appassionata di arte sin da giovanissima, da più di dieci anni si è dedicata con continuità alla pittura, ricevendo sempre maggiori apprezzamenti.
Autodidatta, ha avvito il suo percorso di ricerca ispirandosi al puntinismo per poi vivere, prevalentemente, sull’astrattismo di matrice materica, nel quale linee, punti, superfici trovano il loro spazio e danno vita a immagini in movimento, fluide nel loro evolversi, creando, con un immaginario libero, suggestioni, atmosfere e giochi di colore con una loro caratura particolare. Ha esposto le sue opere in numerose mostre collettive e personali sia in Italia che all’estero.

Francesca Coccurello

Misure: 60 x 80
Olio su tela
Prezzo: € 1.100

il dipinto ‘nel sole’ fa parte di una serie di lavori dedicati alle donne africane, alla fatica di ogni giorno, al diritto per una vita migliore. Le parole che seguono, e che faccio mie, sono tratte da una poesia di Annalisa Sutera

Vorrei essere forte

come la donna africana.

Avere piedi stabili,

decisi nel contatto

con la terra.

Avere mani veloci

e abili nel ripetere

piccoli movimenti arcaici.

E la schiena spezzata

così colorata

e perfettamente dritta,

sostegno

di sacchi, ceste, borse

e piccole vite umane… 

Giancarlo Mariniello

Misure: 62 x 50 x 187h 
Legno sagomato e tagliato, resina e colori acrilici
Prezzo: € 2.500

Architettura di un sorriso 

A volte … ma solo a volte
… le emozioni si rincorrono nel vento …
… nelle trasparenze di forme non definite…
… i profumi delle mimose e delle orchidee nere…
… l’energia della luce e il fascino del buio …
… la leggerezza e l’intensita intrinseca del sorriso … … come luce che dissolve il buio… 

Il colore del sorriso 

Giancarlo Mariniello
Luglio 2020 

Loredana Sala

Misure: 38 x 15 x 23h
Creta smaltata
Prezzo: € 750

Studi accademici a Roma, ha partecipato a numerose mostre  presso gallerie d’arte nazionali e internazionali come la collettiva presso la galleria Gloria Delson Contemporary Art a Los Angeles, le sue opere vanno dalla terracotta, al legno, gesso e cartapesta. Le sue figure sono” viste attraverso sua realta’ ”  le proporzioni vengono volutamente falsate e deformate.
Loredana Sala scultrice, racconta le sue opere in senso tattile.
Il suo mondo e’ composto, fatto e creato da figure immaginarie, di pieni , di vuoti e  di volute imperfezioni, dove le forme non seguono la realta’, ma si deformano, creando delle “ realta’ oniriche”.

Nicoletta Badalan

Misure: 70 x 90
Olio su tela
Prezzo: € 1.300

Per me non si tratta semplicemente di lavoro. Ogni volta che mi avventuro in un nuovo progetto, mi assicuro che questo rispecchi i miei valori personali: solo così posso garantire il massimo.
Nata il 17 febbraio 1980 a Bucarest e cittadina Italiana dal 1998, sono una pittrice contemporanea autodidatta. Prediligo la pittura ad olio su tela e le mie opere sono prevalentemente ispirate a paesaggi notturni o altri motivi naturali. 

Raffaela De Martino

Misure: 50 x 80
Olio su tela
Prezzo: € 1.500

…. allora…..io non ho mai avuto un cane in vita mia amo molto i gatti ne ho avuti tanti e ne ho una tuttora ma se dovessi un giorno scegliere un cane sceglierei un segugio di Weimar mi sono sempre piaciuti per la loro linea che mi ricorda il giaguaro per il colore e per il loro carattere mite perché è intelligente e veloce a me piace correre e correrei insieme a lui. I due segugi del quadro sono un maschio e una femmina la femmina è più piccola con le orecchie più piccole stavano legati alla staccionata davanti al bar di villa Ada e me ne sono innamorata…. aspettavano che tornasse il padrone dal bar .. quest’è tutto..un amore a prima vista!

Raffaella Febbo

Misure: 40 x 60
Olio su tela a spatola, incisioni in acrilico e foglia d’oro colorata
Prezzo: € 650

Raffaella Febbo nasce a Roma l’11/05/1971 con un’innata passione per i colori. Amante dell’arte e della bellezza di Roma sin da piccola si cimenta in lavori in ceramica, disegni e acquerelli.

Solo verso l’adolescenza dipinge i primi quadri a olio prendendo lezioni individuali da una pittrice professionista.

Dopo un lungo salto di 25 anni dove apprezza l’arte duranti i suoi vari viaggi in Europa, in Asia ed infine in America riprende a dipingere a olio su tela a pennello, presso la scuola dei maestri Emilio Troncanelli, Lorella Cecchini e Giacomo Fierro.(start 22) .

Dopo circa tre anni di lavori arriva la passione per la spatola, con la quale realizza tutte le sue successive opere.

La scelta della spatola è dovuta al desiderio di mettere in risalto i colori vivaci evidenziati dal tratto deciso e consapevole trasmettendo emozioni più intense.

L’arte è l’unica via per raggiungere uno stato di armonia con il mondo che ci circonda. 

L’idea dell’opera è quella di rappresentare questo concetto, ovvero l’intreccio tra la natura umana e la musica che eleva l’individuo ad uno stato di sensuale quiete, una pace che si ottiene solo da rilassarsi nel calore della mura domestiche. La musica appare quindi come uno strumento per sentirsi a casa e in pace ovunque.

Sara Maranella

Misure: 70 x 90
Acrilico e altri materiali
Prezzo: € 650

Sono nata nel 2001 a Roma. Fin da bambina ho dimostrato una grande sensibilità artistica nata dal senso di solitudine e dal forte bisogno di esprimermi. Ho iniziato a disegnare copiando le copertine dei manga che alimentavano la mia ispirazione e crescendo, senza mai discostarmi da quello stile, ho continuato a migliorare tecnicamente fino ad oggi. Realizzo principalmente disegni digitali, anche ad alta definizione, con un programma apposito, ma continuo ad apprezzare comunque il sistema di disegno tradizionale su carta e altre superfici. Il mio debutto nel mondo dell’arte è cominciato nel 2022 con la mia prima mostra internazionale a Marsiglia.

Silvia De Franceschi

Misure: 82 x 43 (3 tele)
Olio a spatola su tela
Prezzo: € Non in vendita

Nasco a Roma nel 1959, appassionata di arte da sempre, sin da piccola mi sono accostata al disegno e alla pittura, affascinata dai colori e da qualsiasi forma di creatività. La mia passione si concretizza a 23 anni con il conseguimento del diploma di illustratrice presso lo IED di Roma, attività che mi ha permesso di pubblicare diversi lavori. Ma la vera svolta arriva nel 93, quando mi trasferisco in Etiopia come inviata del ministero degli esteri e dove rimango a vivere per 10 anni. Successivamente Grecia, Lussemburgo e brevi soggiorni negli Sati Uniti. 

Il melting pot culturale che mi ha permeata in questo lungo periodo di permanenza all’estero si riflette oggi nei miei lavori. Ambienti, persone, culture diverse e lontanissime che si sintetizzano in un lavoro pittorico eclettico e dalle differenti sfaccettature che mi ha portata, in tarda età, ad approdare al neoimpressionismo, sotto la guida del maestro Francesco Vagliaca. 

Proprio come gli alti e bassi della vita il materialismo della spatola mi aiuta ad esprimere al meglio il contrasto di luci e colori netti, risultato di un intimo viaggio. Lo scorcio dell’arco in festa è stato realizzato “en plein air” al borgo medioevale di Nettuno, buen ritiro di famiglia a cui lego i ricordi di estati spensierate. E’ un arco in festa perchè è uno scorcio che suscita sempre allegria e meraviglia, specialmente in primavera, con la bouganville fiorita. Il mare con i suoi cambiamenti repentini è sempre un luogo intimo dove sciogliere i propri pensieri, burrascosi o meno. Lo sfondo del cielo affascina e inquieta al tempo stesso, come le più profonde corde del nostro animo di fronte a questi spettacoli della natura.

Sofia Gallinella

Misure: 70 x 50
Acrilico
Prezzo: € 500

Sin da piccola ho coltivato la passione per l’arte. Ho iniziato con un foglio e una matita per poi arrivare alla tela tramite un corso di un anno con un pittore.
Non ho fatto altri studi, ma con la mia giovane età sono pronta a imparare e a perfezionarmi per riuscire a trasmettere al meglio un’emozione. 

Giudici del Premio ESTATE

Mauro Russo

Pittore internazionale

Karen Thomas

Pittrice internazionale

Francesco Stile

Pittore internazionale

Laura Scribano

Gallerista

Roberto Litta

Critico d’Arte

Grazie ai

Giudici del Premio ESTATE 2023

Giuria di qualità

X