Italia - Roma

Alessandra Martinelli è un artista eclettica, poliedrica e versatile.

Nasce a Roma nel 1968 e cresce in un ambiente familiare  intellettualmente stimolante, che la ha porta ad interessarsi ed applicarsi in diversi ambiti. 

Da sempre affascinata dalla possibilità di esprimersi creativamente attraverso forme e colori, ma con una formazione anche in ambito scientifico e tecnologico, nella sua espressione artistica cerca di portare in sintesi l’interesse per gli aspetti matematici logico-razionali, e quelli legati al sentimento e alle emozioni.

 

mostre

Quotazione

Artista affermato

Visibilità

Italia

Richieste

Lavora su commissione

Provenienza

Italia

Opere

Informazioni

Compila questo form per informazioni o per acquistare un’opera.

Su di me

ESPOSIZIONI

POETICA

Dopo essersi occupata nel campo dell’informatica di programmazione, si dedica alla progettazione, e al design, con l’utilizzo di software quali Autocad e 3D studio. Oltre alla realizzazione di grafica multimediale e animazione 3D, progetta elementi di arredo, ristrutturazione di interni, siti web e infine gioielli, appassionandosi poi anche alla realizzazione degli stessi, come artigiana orafa,  cerista e incastonatrice di pietre preziose.

Si dedica contemporaneamente alla fotografia, alla regia e al trucco cineteatrale.

Sempre interessata  al disegno e alla pittura, ben presto riconosce quest’ultima come modalità espressiva più congeniale al suo sentire, così da intraprendere un percorso di studio e ricerca a cui si dedica con passione.

Vive a Roma e ha uno studio vicino al Colosseo dove si dedica alle sue arti, ma anche la sua casa, che condivide con tre figli e un gran numero di animali è luogo dove nascono idee e sperimentazioni.

Il suo grande amore per la natura e per gli animali traspare dalle sue opere in cui i soggetti, dallo sguardo magnetico e magico, toccano l’anima di chi li guarda.

Le caratteristiche dei suoi quadri sono l’attenzione al particolare, l’uso attento del colore alla ricerca di un risultato realistico.

Istintivamente portata per l’espressione figurativa, cerca di estrarre dai suoi soggetti una comunicazione diretta e immediata con chi guarda restando estranea a virtuosismi e sovrastrutture.

Ha recentemente esteso i suoi interessi all’iperrealismo e all’astrattismo.

Manuela Mosca

Post Views: 58
X